• 64.jpg
  • 65.jpg
  • 66.jpg
  • 67.jpg
  • 68.jpg
  • 69.jpg
  • 70.jpg
  • 71.jpg

Aiutiamo le monache terremotate

Siamo le monache benedettine del Monastero Santa Maria delle Rose di Sant'Angelo in Pontano in provincia di Macerata (Italia).

Il 24 agosto 2016 in seguito alla forte scossa di terremoto che ha interessato il Centro Italia, il nostro monastero ha subito gravi danni; quasi tutti gli ambienti presentano fessurazioni, in particolare il settore centrale del Monastero dove si svolgeva gran parte della vita monastica: le camere del noviziato, la cappella, la sala capitolare, la sacrestia, il laboratorio, la biblioteca e il vano scale centrale che permette l’accesso agli ambienti principali, presentano diffusi danni con crolli parziali.

Su ordine del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, la nostra comunità monastica, composta da 24 sorelle quasi tutte molto giovani, si è vista costretta a lasciare il monastero.

Le ripetute scosse, in particolare quelle del 26 ottobre e del 30 ottobre hanno ulteriormente aggravato la situazione dello stabile, tanto che dal 31 ottobre 2016, per ordinanza del Sindaco, il monastero è collocato in Zona Rossa.

Il 4 febbraio 2017 i tecnici che hanno effettuato il sopralluogo Fast hanno dichiarato l’inutilizzabilità di tutto lo stabile.

Dopo diverse vicissitudini, dal 13 gennaio 2017 viviamo nella nostra Foresteria di Passo Sant’Angelo nel tentativo di ripristinare la vita monastica e in attesa che il Monastero possa essere sistemato.

Attualmente la nostra comunità è composta da 21 sorelle e lo spazio nella casa è veramente ridotto, mancano spazi per il lavoro, la lavanderia, la dispensa, l’accoglienza degli ospiti e una sala riunioni, tutti ambienti necessari per un monastero benedettino.

Ci preme puntualizzare che siamo un monastero un po’ fuori della norma, infatti, come dicevamo la nostra comunità, è composta principalmente da giovani ragazze che hanno scelto di lasciare tutto per seguire Cristo e viviamo soprattutto di Provvidenza, per cui non percepiamo un reddito fisso.

Siamo monache di clausura ma non recluse, per cui partecipiamo alla vita della Parrocchia animando l’Eucaristia domenicale, ma soprattutto siamo un punto di riferimento per tante persone che vengono a visitarci dall’Italia e dall’estero per ascoltare le nostre testimonianze e conoscere la vita monastica, per ricevere un aiuto spirituale e incontrare il Signore, rispondendo a un’esigenza del carisma benedettino che è l’accoglienza.

Pertanto chiediamo un sostegno economico che ci aiuti a far fronte alle spese necessarie per ampliare la struttura.

Non vi chiediamo grandi sacrifici, vi chiediamo una piccola offerta che sommata a quella di tanti altri fratelli sparsi nel mondo ci possa aiutare a vivere una vita più dignitosa e svolgere al meglio la nostra missione, certe che il Signore esaudirà le vostre preghiere e vi ricompenserà con il centuplo ora e nella Vita Eterna!

Ringraziamo già da ora tutti quelli che vorranno appoggiare la nostra raccolta fondi.

Utilisateurs connectés

Abbiamo 54 visitatori e nessun utente online

Attualità speciali

Messagio importante

Recentemente, è stata inviata un’e-mail a diverse comunità appropriandosi dell’identità di P. Jean-Pierre Longeat, per chiedere aiuto. Queste e-mail non provengono da P. Jean-Pierre. Stiamo attenti a questo tipo di frodi telematiche.

Newsletter 2019

Newsletter di Alleanza Inter-Monasteri, luglio 2019.

Attualità OSB

San Pietro di Sorres

Dom Luigi Tiana, originario di Cabras, in Sardegna (Italia), fu eletto abate del monastero di San Pietro di Sorres, in Sardegna. Prima della sua elezione, dom Luigi è stato procuratore generale della Congregazione dei sublacensi Cassinese. OSB

Itapecerica da Serra

Lunedì 19 agosto la comunità benedettina di Itapecerica (Brasile) ha fatto un pellegrinaggio al santuario nazionale di Aparecida in ringraziamento per i 45 anni dalla sua fondazione.

Leggi tutto...

Sant’Angelo in Pontano

Aiutiamo le monache terremotate

Leggi tutto...

Attualità OCSO

Tilburg

L'8 settembre 2019, padre Max van de Wiel emette la professione solenne nel monastero di Tilburg (Paesi Bassi).

Leggi tutto...

Valserena

Madre Monica Della Volpe, badessa del monastero di Valserena (Italia) dal 1995, avendo raggiunto l'età indicata in ST 40.A delle Costituzioni, ha presentato le sue dimissioni all'Abate Generale.

Leggi tutto...

Attualità OCIST

Boulaur

Nella solennità dell’Assunzione in Cielo di Maria Vergine, Suor M. Charlotte Girard ha emesso i voti solenni nell’Abbazia di Boulaur, nelle mani della Madre Abbadessa M. Emmanuelle.

Leggi tutto...

My-Ca

Il 18 luglio 2019 il Capitolo conventuale dell'Abbazia di My Ca (Vietnam) ha eletto come nuovo abate, per un periodo di 10 anni, il Padre Pierre Khoa Nguyen Thai Binh. OCist